Se la crisi rende economico anche il sesso

Come al discount: Il 9% degli Italiani sceglie una escort solo per il prezzo

Il tasso di crescita del Pil è allo 0%, tutti i settori stanno vivendo ancora la crisi, nessuno escluso. Nel 2019 anche il prezzo medio delle Escort è diminuito del 3%. La tendenza è data dalla ridotta disponibilità economica dei clienti che cercano la compagnia delle sex workers.

Secondo i dati raccolti da Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa, il 9% dei clienti sceglie utilizzando il prezzo come primo elemento nella ricerca, andando al risparmio proprio come quando vanno a fare la spesa.

“Mamma dammi 50 euro che ad Escort voglio andare”

Dall’inizio del 2019 Escort Advisor è stato visitato da 8.600.000 utenti unici, che hanno effettuato circa 40 milioni di ricerche sul motore del sito. Da queste si evince come anche il prezzo medio delle professioniste del sesso si sia adattato ai tempi che corrono. In molte città italiane, soprattutto al Sud, sono moltissime le Escort che propongono prestazioni anche a meno di 50 euro. La rilevazioni di questi prezzi è fatta dal sito tramite le recensioni degli utenti, i famosi “utilizzatori finali”, non sono solo “dichiarati” dalle sex workers, ma reali rilevati e verificati.

Al Sud si spende meno, il Nord invece è più caro

Trapani risulta essere, con il suo 57% di sex workers con tariffe inferiori a 50 euro (su 338 Escort indicizzate mediamente al mese), la città meno cara d’Italia. In opposizione, Bolzano è quella più costosa, solo il 12% delle 270 sex workers indicizzate applicano prezzi inferiori ai 50 euro. Si adattano alla crisi anche Caltanisetta (con il 53% su 103 escort), Enna (52% con 25 escort), Ragusa (51% con 196 escort).

La situazione nelle grandi città

Roma con 1856 escort indicizzate mediamente al mese risulta essere più cara: solo 26% di escort effettuano prestazioni a meno di 50 euro. A Milano: 1694 escort attive mensilmente, solo il 18% sotto i 50 euro. Non meglio a Torino che con le 902 sex workers indicizzate conta un 25% e a Genova con 564 escort e il 16% sotto i 50 euro. Sta di fatto che in tutto il Nord si fatica a superare il 20% se si parla di prezzi inferiori ai 50 euro.

Come sono calcolati i dati

Con il proprio motore di ricerca EA-Bot, Escort Advisor indicizza gli annunci pubblicati sui principali siti di escort in Italia per poter verificare i numeri recensiti dai propri utenti. Grazie a questa attività giornaliera, è in grado di conteggiare i singoli numeri di telefono pubblicizzati (anche su più siti) da una escort, fornendo così delle statistiche riguardo l’attività nelle singole città, province e in tutta Italia. Inoltre è proprio grazie alle oltre 150.000 recensioni scritte dagli utenti che Escort Advisor è in grado di raccogliere i dati di giudizio medio e soprattutto di prezzo. Infatti grazie al riscontro degli utenti il sito raccoglie il prezzo pagato per la prestazione e non quello “dichiarato” negli annunci pubblicati dalle sex worker che spesso contengono circa il 60% di informazioni false o fuorvianti.