Home » Ferragosto, escort mia non ti conosco

Ferragosto, escort mia non ti conosco

da Redazione
0 commento 14 minutes Leggi

Luglio sfida agosto come mese preferito dagli italiani per le vacanze, mentre le escort scelgono il mare e…. Asti.

In Italia, si sa, il mese delle vacanze è principalmente uno, sua maestà agosto. Ma ne siamo cosi sicuri? A guardare bene i dati emerge la spia di un cambiamento in atto. Come risulta dal report Istat Il Turismo nell’estate 2022, infatti, rispetto al 2021 il numero di italiani che ha scelto agosto come periodo per godere delle bellezze del mare o della montagna è diminuito del 10,1%, mentre luglio porta a casa una flessione decisamente più esigua, precisamente del 6,3%.

Certo, in termini assoluti e sommando i turisti stranieri, è sempre agosto sul primo gradino del podio totalizzando il picco delle presenze di turisti nelle strutture ricettive, ben 80 milioni nel 2022, seguito dal mese di luglio con circa 70 milioni. Tuttavia la performance di agosto, informa l’Istituto Nazionale di Statistica, è da attribuire esclusivamente alla componente straniera.

Non solo, considerando tutte le presenze (italiani e stranieri) scopriamo che luglio, il mese che deve il suo nome a Iulius Cesare, ha tutte le carte in regola per spodestare agosto dal trono di mese vacanziero per eccellenza.

Vacanze 2023, il trend in corso vede sempre più persone scegliere luglio come mese di ferie

Infatti, se agosto 2022 porta a casa un esiguo +1,4% di presenze rispetto al 2021 luglio risponde con un sostanzioso +12,5%. Molto probabilmente su questo trend influisce l’aumento del costo della vita. Un fatto che, giocando con il nome di una famosa serie tv, ci porta a domandarci, luglio è il nuovo agosto?

Anche a livello internazionale, la volontà di organizzare le vacanze fuori dal calendario dell’alta stagione è confermata dal dato Istat sui villeggianti stranieri in Italia a settembre, questi rispetto al 2021 infatti totalizzano un deciso +28,2%. E gli Italiani? Per loro settembre 2022 è, ahi noi, meno vacanziero dell’anno precedente, -8,3%.

Escort a Ferragosto e italiani in vacanza, la richiesta di incontri rimane alta

Tuttavia le tradizioni permangono, una su tutte il grande esodo di ferragosto che ha coinvolto, nel 2022, 14 milioni di italiani sui 23 milioni in vacanza nel mese che deve il nome a Cesare Ottaviano Augusto. Non solo, rispetto al 2021 gli italiani in vacanza durante la settimana più calda dell’anno sono (finalmente) il 4% in più. Almeno a Ferragosto!

La domanda, quindi, sorge spontanea. La richiesta di escort a luglio e agosto è aumentata o diminuita rispetto all’anno precedente? Ma soprattutto… a Ferragosto, escort mia ti conosco o no?

Cerco le escort tutto l’anno e all’improvviso eccole qua! Un piccolo gioco di parole non dispiacerà a Vito Pallavicini, il mitico paroliere autore della celebre canzone Azzurro interpretata dal grande Celentano, d’altronde come rinunciare all’assonanza tra Estate e Escort? Assonanza non solo musicale come si può ben vedere dai grafici qui in basso. Per tutto luglio e agosto 2022 infatti la richiesta di escort rimane alta, tuttavia anche in questo caso l’estate 2022 presenta una flessione nella domanda di incontri sessuali con escort rispetto al 2021.

Navigando con il mouse sulle colonne delle due infografiche qui in alto è possibile vedere il confronto tra la richiesta di escort a luglio e agosto 2021 vs 2022 e rilevare una curiosità, sia ad agosto 2021 che 2022 il picco massimo di richiesta di escort in Italia non è sul 15 ma sul giorno dopo, il 16 agosto. Insomma Ferragosto con i tuoi il giorno dopo… con chi vuoi!

Le escort vanno in vacanza?

Ma queste richieste possono essere soddisfatte o le escort vanno in vacanza? Lo svelano i numeri, vediamo quali. Prima di tutto andiamo a rilevare la quantità complessiva delle escort attive ad agosto 2022 (rispetto a settembre 2022) sulle piattaforme che pubblicano gli annunci di accompagnatrici professioniste in Italia.

Come potete vedere nel grafico qui sopra, la colonna di settembre è leggermente più lunga di quella di agosto, questo ci permette di dire che sì, le escort vanno in vacanza ad agosto. Infatti, la presenza complessiva di professioniste del sesso sui siti vetrina per sex workers ad agosto, rispetto a settembre, mostra una piccola flessione, per la precisione del -4,7%. E luglio come si comporta? La diminuzione della presenza totale di escort rispetto a settembre è inferiore, nello specifico del -3,9%.

Professioniste del sesso: la top 10 delle province dove ad agosto cresce l’offerta di incontri erotici

Non possiamo che proseguire scoprendo quali sono le province italiane con l’aumento maggiore dell’offerta di escort ad agosto rispetto a luglio, svelando quindi le località dove le escort vanno (a lavorare) in vacanza. Noi, le località, le abbiamo scoperte grazie ai dati di Escort Advisor che indicizza tutti gli annunci pubblicati sui principali siti di escort in Italia ma, per sapere dove cresce di più l’offerta di escort ad agosto, potrebbe bastare anche il buon vecchio intuito…e allora perché non fare un piccolo test? Nel prossimo paragrafo sveleremo la top 10 delle province italiane che ad agosto vedono crescere di più i servizi offerti dalle professioniste del sesso, vediamo allora quanti di voi lettori indovinano una località presente nella top 3, per “vincere” basta indovinare la regione.

Se avete detto Sardegna, avete detto bene. Infatti quale regione è più adatta dell’isola del Mediterraneo occidentale con 2.000 km di costa e spiagge sabbiose ed esclusive, per dedicarsi al lavoro estivo? Per questo in top 10 troviamo addirittura tre province sarde, di cui due nei gradini più alti del podio: nello specifico Carbonia-Iglesias al primo posto in Italia per aumento di sex workers ad agosto (+70% di presenze di escort) e Oristano in seconda posizione (+54%). Nuoro invece si posiziona penultima in top 10 con un +32%. Ecco qui sotto il grafico con la top 10!

Guardando il grafico qui sopra salta all’occhio anche un’altra cosa: tutte le località che presentano un “balzo” nella presenza di escort ad agosto sono del Sud e del Centro. Domina la Sardegna come si può notare guardando gli istogrammi rosa del grafico, mentre il terzo posto se lo aggiudica la provincia dell’Aquila, subito dopo seguono le Marche con la provincia di Fermo, dopo troviamo la Calabria l’unica altra regione a parte la Sardegna che riesce a portare in top 10 più di una località, ovvero Crotone e Vibo Valentia.

Aumento di escort ad agosto: il caso di Asti, l’unica provincia del Nord nella top 10

Infine analizziamo la coda della top 10 dove, al quartultimo posto, troviamo l’unica rappresentante del Nord, Asti! La provincia piemontese omonima riesce a battere Potenza in terzultima posizione e, addirittura, un’avversaria di tutto rispetto la provincia sarda di Nuoro che, come abbiamo visto, arriva in penultima posizione nella top 10 delle province con l’aumento maggiore di escort ad agosto. In ultima posizione troviamo invece l’unica rappresentante del Lazio, Rieti dove l’aumento di escort ad agosto è del 25%.

È solo per Ferragosto o ci sei anche a settembre?

Andando più nello specifico è interessante scoprire quali sono, effettivamente, le località più “agganciate” ad agosto, ovvero quelle dove l’aumento di escort rimane circoscritto al mese di Ferragosto e non trova conferma a settembre…in altre parole i luoghi di vacanza dove incide di più l’esodo inverso di settembre delle escort.

Come vediamo dal grafico qui in basso i primi due posti confermano la vocazione estiva della Sardegna, con Nuoro e Oristano che a settembre vedono calare la presenza di sex workers rispettivamente del 20% e del 15%. Una situazione analoga la troviamo anche ad Asti, ma qui l’addio di settembre è decisamente più flebile con una diminuzione di escort che si ferma al -10%.

Invece per tutte le altre località della top 10 a settembre l’offerta non cala, anzi si alza. Un dato che ben si sposa con il trend che abbiamo introdotto a inizio articolo, ovvero uno modifica in atto all’abitudine di concentrare le ferie ad agosto; e cosi a settembre a Vibo Valentia l’offerta di escort cresce del +11%, nella Marche a Fermo del +9,03% e a Iglesias del +8,8%. Interessante anche il caso di Crotone, qui non si registra nessuna variazione nell‘offerta di escort tra agosto e settembre.

Infine andiamo a fare un focus su due classiche località di villeggiatura del Nord per vedere come “l’impatto di settembre” possa essere diverso anche in territori affini come quelli di Lecco e Como.

Dal grafico qui in alto notiamo diverse cose: la prima è che Como si conferma come meta di lavoro-villeggiatura per le escort, queste infatti, nella cittadina situata nella parte meridionale del lago omonimo, crescono ad agosto (+24 rispetto a luglio) e scemano a settembre (-9% rispetto ad agosto) in linea con il più classico dei trend estivi, ma il dato più interessante lo riscontriamo sul ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno, a Lecco infatti (come si vede subito guardando l’istogramma che sovrasta tutti gli altri) non ci sono dubbi su quando inizia la vera estate delle escort, ovvero durante il mese degli addii estivi (a settembre a Lecco +72% di escort rispetto ad agosto), forse chissà anche per offrire ai clienti una valida soluzione a quella piccola tristezza che, al di là dei recenti cambi di abitudine, si porta sempre dietro settembre con quella dolce, amara, unica sensazione che solo lui sa dare: la malinconia di fine estate.

EA Insights è l’osservatorio sulla prostituzione online di Escort Advisor

Tutti i contenuti di EA Insights sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte con la dicitura: “EA Insights, l’osservatorio sulla prostituzione online di Escort Advisor”

EA Insights – Tutti i diritti riservati – Copyright 2023