Home » Migrazione estiva delle escort, la top 3 delle località marittime per aumento di sex workers

Migrazione estiva delle escort, la top 3 delle località marittime per aumento di sex workers

da Redazione
0 commento 14 minutes Leggi

Prima è Vibo Valentia, il secondo e terzo posto è della Sardegna, ma cosa succede al Nord? A Milano l’offerta di escort crolla, unica eccezione Udine, qui +3% di escort ad agosto

Tutta mia la città, un deserto che conosco” cantava nel 1969 la storica formazione musicale Equipe 84. Il testo, scritto niente meno che da Mogol, è invecchiato decisamente bene (anche grazie alla cover di Giuliano Palma) e tutt’ora non è raro che, chi rimane in città durante i grandi esodi estivi di luglio e agosto, si possa ritrovare a canticchiarlo per consolarsi di essere rimasto tutto solo in città. Ma quanto solo? Così tanto da non riuscire nemmeno a trovare una escort?

Per scoprirlo l’unica cosa da fare è andare a vedere i dati sulla presenza di escort nelle due più grandi città italiane (per numero di abitanti) durante i mesi estivi.

Partiamo da Roma e provincia. Nella città metropolitana di Roma la presenza di escort a luglio (rispetto a giugno) mostra effettivamente un calo, precisamente del 9%. E ad agosto? Anche nel mese più caldo dell’estate l’offerta di servizi professionali di sesso a pagamento a Roma diminuisce, ma molto meno che a luglio: infatti la flessione è solo del 5,2%. Come potete vedere dal grafico qui in basso, infatti, nel 2022 durante i singoli mesi estivi le escort attive a Roma sono sempre più di 2.500.

Ma è stato sempre così? Nossignori, se guardiamo agli anni passati scopriamo che l’offerta di escort d’estate nelle grandi città subiva un calo molto più incisivo. Ad esempio nel 2018 ad agosto (rispetto a giugno dello stesso anno) le professioniste del sesso attive a Roma erano addirittura il 68% in meno. Una bella differenza rispetto ai numeri del 2022!

Rimaniamo sempre su Roma per confrontare, ora, la differenza nella presenza di escort d’estate rispetto ai mesi invernali. Ecco cosa si scopre guardando i dati del 2022.

Come potete vedere dal grafico qui in alto, la differenza nella presenza di sex workers tra estate e inverno a Roma è decisamente esigua. Nel trimestre estivo infatti le escort che lavorano a Roma risultano essere in totale 8.126, mentre in quello invernale 8.526. Una differenza di soli 4,6 punti percentuali.

L’offerta quindi non manca, nemmeno durante la pausa estiva. Ma la domanda di escort? Andiamo a vedere. A Roma l’impatto della ricerca su internet di escort durante il trimestre estivo raggiunge un punteggio di 6.644 su Google Trends e d’inverno? Diminuisce leggermente, anzi impercettibilmente. Infatti la ricerca di escort a Roma durante il trimestre invernale impatta sull’indice Google Trends con un risultato di 6.557. Possiamo quindi concludere che la ricerca di escort su Roma durante il trimestre estivo cresce, anche se di poco, per la precisione aumenta di 1,2 punti percentuali. Un dato che ci spiega perché ad agosto a Roma ci siano più escort attive che a luglio. Semplicemente perché la clientela non manca, anzi aumenta!

A questo punto è interessante confrontare i dati delle escort che lavorano a Roma con le colleghe del Nord. Le escort attive su Milano.

Andiamo allora a vedere come cambia l’offerta di escort a Milano tra giugno e luglio 2022. A giugno le escort attive a Milano, come risulta dal motore di ricerca di Escort Advisor, sono 2.554, a luglio invece 2.478. Risultato: a luglio sono il 3% in meno. Eh si, possiamo affermare che le escort milanesi confermano il luogo comune che vuole che a Milano si pensi sempre a lavorare. A Roma infatti il calo dell’offerta tra giugno e luglio, come abbiamo mostrato sopra, è di 6 punti percentuali in più.

Vediamo ora l’offerta di escort a Milano ad agosto rispetto a giugno 2022. Ed ecco la sorpresa, se Milano rispetto a Roma mostra una flessione molto più esigua dell’offerta di escort tra giugno e luglio (-3% vs -9%), questa si annulla nel mese di agosto, in questo periodo infatti (grazie ai dati di Escort Advisor) scopriamo che le escort attive ad agosto a Milano sono il 10% in meno rispetto a giugno. Un calo che è il doppio rispetto a quello di Roma. Non solo, come abbiamo visto Roma presenta addirittura una flessione più esigua di agosto rispetto a luglio. La presenza di escort nella due città è quindi riflesso del trend estivo “vacanziero” e dello spirito delle due città.

Complessivamente, considerando tutto il trimestre estivo, a Roma rispetto a Milano l’offerta di escort (e non le escort complessive) diminuisce leggermente di più, per la precisione di un punto percentuale. Inoltre se a Milano il “crollo” è ad agosto rispetto a giugno, a Roma si verifica a luglio. Non solo, nel dettaglio delle flessioni mensili estive individuali delle due città, il calo più grande è quello di Milano che raggiunge ad agosto meno 10 punti percentuali (rispetto a giugno), mentre Roma nel mese che si flette di più (luglio, sempre rispetto a giugno) si ferma al -9%.

In poche parole, a Milano le escort diminuiscono complessivamente di meno che a Roma durante l’estate (a Milano si sa, si lavora sempre). A Roma diminuiscono di più a luglio (perché ad agosto c’è il boom di turismo della Capitale e quindi più clienti che a luglio) mentre a Milano scemano di più ad agosto, perché la città si svuota e ci sono meno clienti. Ecco qui sotto un grafico riepilogativo.

Sembrerebbe quindi che le sex workers attive a Milano attendano agosto per prendersi un periodo di ferie o per portarsi il lavoro in vacanza. Inoltre il dato di Milano è stabile rispetto al 2018, anno in cui la differenza di escort attive tra giugno e agosto era pressoché identico, -11%.

E per quanto riguarda le differenze nell’offerta di escort a Milano tra il trimestre invernale e quello estivo? A Milano nel trimestre estivo, su Escort Advisor il sito per prenotare incontri di sesso con escort donne e con escort trans, ci sono 7.336 escort attive (-9,7% rispetto a Roma). Nel trimestre invernale invece a Milano sono attive 8.934 escort tra donne e trans. Più che a Roma dove si fermano a 8.126.

Scopriamo quindi un’altra differenza tra le due città, a Roma ci sono più escort attive in estate rispetto a Milano, mentre quest’ultima batte Roma per l’offerta di escort in inverno, con un vero e proprio exploit a dicembre con la presenza di 3.560 escort a Milano registrato da Escort Advisor nel 2022. Qui sotto il consueto grafico riepilogativo per abbracciare con un solo colpo d’occhio le performance delle due città.

Quindi è arrivato il momento di chiedersi ma un calo della presenza di escort a Milano d’estate è veramente accoppiato a una flessione nella domanda o le professioniste scelgono in ogni caso di spostarsi da Milano per lavorare o di andare in ferie? Scopriamolo!

Nel trimestre invernale su Google Trends l’impatto della ricerca “escort a Milano” ha un punteggio di 6.050 (-8% rispetto a Roma). E nel trimestre estivo? Non diminuisce affatto, anzi sale a 6.820, il 13% in più! Superando addirittura la richiesta registrata a Roma, nello specifico del +3%. Questo vuol dire che anche se d’estate a Milano la richiesta di escort rimane alta (più che a Roma) le professioniste decidono in ogni caso di diminuire l’offerta.

Vediamo meglio il riepilogo della richiesta di escort tra estate e inverno e le differenze tra Roma e Milano. Tenendo a mente che a Milano, sommando i due trimestri, Google Trends restituisce un valore di ricerca pari a 12.870 mentre a Roma di 13.201.

Ora approfondiamo un po’ e andiamo a vedere il traffico per provincia sul sito Escort Advisor, ovvero quanti utenti ha registrato il portale a Roma e a Milano, non i dati generali di Google quindi ma quelli interni al sito Escort Advisor.

I trimestri “bersaglio” sono sempre quelli estivi vs quelli invernali. Ed ecco cosa scopriamo: in estate la sfida Milano-Roma la vince la Capitale, con agosto mese record della presenza di utenti su Escort Advisor. A Milano gli utenti attivi ad agosto invece sono molto meno, ed è anche il mese (tra i due trimestri) con meno presenze di utenti in assoluto tra le due città. Come mostra l’infografica qui sotto.

E d’inverno le cose cambiano? Per scoprirlo concentriamoci sulla parte verde dell’infografica qui sopra, che mostra i dati relativi ai mesi invernali. Vediamo quindi che Roma perde la sfida invernale, anche se di poco con il 2,7% di utenti attivi in meno. Inoltre Milano vince la sfida “mese per mese” grazie all’exploit di dicembre, con la presenza record di 892.775 utenti attivi!

A questo punto è il momento di estendere la nostra indagine a tutto lo Stivale, per andare a scoprire come cambia l’offerta di escort donne e escort trans presenti sul sito per incontri sessuali con escort professioniste, nelle province italiane durante l’estate.

Come fare? Selezioniamo due mesi bersaglio, dicembre il mese dell’inverno e agosto, il mese dell’estate e andiamo a vedere i dati del 2022.

Su un totale di 110 province Italiane censite da Escort Advisor l’aumento della presenza di escort (dicembre vs agosto) riguarda solamente 19 province. Tutte province “estive” del Centro-Sud. L’unica testimone del nord Italia è la provincia di Udine. Come potete vedere dal grafico qui in basso il podio è della Calabria, con Vibo Valentia che durante agosto mostra un aumento della presenza di escort del 68,5%.

Subito dopo troviamo la Sardegna, che si porta a casa gli ultimi due gradini del podio, nello specifico con Olbia-Tempio dove le escort sono il 25% in più rispetto a dicembre e Oristano, con il 22,7%. A completare la top 5 ci pensa una regione mondana come l’Emilia Romagna, con Ravenna +22,2% e finalmente Rimini, la città che in Italia è quella che più si associa, nel costume popolare, ai flirt e alle avventure estive, la mitica Rimini, 16,8% di escort in più ad agosto rispetto a dicembre.

Nel grafico qui in basso potere navigare la classifica completa della differenza nella presenza di escort tra dicembre e agosto in tutte le 110 province italiane.

Infine, vogliamo vedere se l’aumento dell’offerta di escort nelle province di villeggiatura segue la domanda? Prendiamo come “bersaglio” Vibo Valentia, la provincia con il più alto rimbalzo di presenza di escort tra dicembre e agosto e vediamo se il sito Escort Advisor ha registrato più utenti ad agosto rispetto a dicembre. L’infografica qui sotto non lascia ombra di dubbio.

EA Insights è l’osservatorio sulla prostituzione online di Escort Advisor

Tutti i contenuti di EA Insights sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte con la dicitura: “EA Insights, l’osservatorio sulla prostituzione online di Escort Advisor”

EA Insights – Tutti i diritti riservati – Copyright 2023