Home » Sex work: alle escort piace ricevere le recensioni?

Sex work: alle escort piace ricevere le recensioni?

da Redazione
0 commento 14 minutes Leggi

Dott.ssa Roberta Rossi: “Gli uomini recensiscono la loro esperienza, le sex workers ricercano la recensione buona, un meccanismo virtuoso che soddisfa entrambe”

Io uomo che son stato con quella donna ti racconto com’è andato l’incontro, a volte con dovizia di particolari, rasentando spesso anche una forma di esibizionismo. La Dott.ssa Rossi, Psicoterapeuta e Sessuologo e docente di sessuologia clinica a Roma, descrive in maniera diretta cosa spinge un uomo a raccontare e condividere, con una platea ampia, la propria esperienza sessuale.

Il contesto sociale in cui viviamo, considerata anche la forte influenza dei social media, ha normalizzato la condivisione di informazioni personali della vita quotidiana, incoraggiando anche la condivisione di esperienze più intime. Escort Advisor ha chiesto all’esperto di analizzare il comportamento degli utenti legato alla condivisione delle esperienze con le sex worker.

La necessità di raccontarsi, spiega la Dott.ssa Rossi, celata dalla voglia di condividere ed aiutare gli altri uomini a scegliere per il meglio, può nascondere un tentativo di standardizzazione dell’esperienza stessa, con il sentirsi parte del grande mercato che coinvolge sia uomini che donne, anche se con ruoli diversi.

Il numero delle recensioni risulta aumentato dopo il covid, e questo potrebbe essere indicativo della ricerca del luogo sicuro o che comunque fornisca delle garanzie dal punto di vista sanitario, aspetti che vengono evidenziati nella recensione stessa, andando a vantaggio anche delle lavoratrici. Ma potrebbe anche denunciare un fenomeno di maggiore solitudine maschile che trova nell’incontro con la sex worker una forma di svago, con un costo economico ma ad impegno personale azzerato.

Da questo risulta quindi che le forti emozioni, positive o negative, stimolano il racconto e, per i fruitori di servizi sessuali a pagamento, le recensioni sono il punto di riferimento per condividere le proprie esperienze ed essere ascoltati. Possiamo chiamarlo effetto “social media”, ma la condivisione e l’espressione di sé stessi online sono all’ordine del giorno nel mondo di oggi.

Crescita delle Recensioni sul Sito (2014-2023)

Il numero delle recensioni inviate al sito si è stabilizzato nell’ultimo anno e nel primo semestre del 2024.

Ma cosa spinge la condivisione online? Uno studio sui consumatori del New York Times ha stilato una classifica dei motivi che spingerebbero i consumatori a recensire un prodotto o servizio, i primi tre sono:

•             Connettersi con altri che condividono i loro interessi (73%)

•             Per definire noi stessi agli altri (68%)

•             Portare contenuti di valore e divertenti agli altri (49%)

Come dichiara Elly, escort trans con 45 recensioni sul sito Escort Advisor, la recensione è fondamentale: è uno strumento strategico, capace di creare la differenza. Quando ci presentiamo siamo tutte belle e brave, ma quello che fa la differenza è quello che ha riconosciuto in noi chi ci ha incontrato e lo ha condiviso con una recensione. – Per lei non è denigratorio essere recensita e non si sente un oggettoNon mi dà fastidio ricevere recensioni, io non mi devo nascondere per il mio lavoro, chi decide di recensire lo fa perché gli è rimasta una bella emozione dentro e lo fa anche per aiutare altri uomini con cui condivide il piacere di una trasgressione. È una complicità fra di loro e me lo confidano quando li incontro e molti mi chiamano solo perché hanno letto le mie recensioni.

Anche Elisa, escort sul sito, è favorevole alla condivisione da parte degli utenti di informazioni grazie alle recensioni: È un bel modo per rendere la mia professione ancora più apprezzata, solo chi lavora bene ed ha il riscontro del pubblico merita attenzione, le recensioni sono un buon filtro per avere contatti che sono già in linea con quello che offri, così non si perde tempo. Oltre tutto a me diverte moltissimo leggere come chi mi incontra racconta la sua emozione e mi riempie di soddisfazione sapere che quelle emozioni le ha avute con me. Mi piace anche rispondere! – Elisa non è assolutamente infastidita dei racconti anche molto intimi – ho raccolto oltre 100 recensioni sul portale dove mi pubblicizzo e quasi tutte sono positive, questo è il miglior biglietto da visita.

Crescita delle Recensioni sul Sito (2014-2023)

Ormai si recensisce tutto e secondo una statistica del noto motore di ricerca Google, il 34% delle recensioni on line riguardano il settore sanitario, segue quello automobilistico e al quarto posto si collocano i servizi e il mese con il maggior volume di recensioni è agosto.

Sempre secondo la stessa statistica il 59% dei consumatori si aspetta che un fornitore di prodotti o servizi abbia tra le 20 e le 99 recensioni e che la media delle 4 stelle sia il minimo per mantenere una buona reputazione (le recensioni totali su Google con 5 stelle sono l’86%).

270% è la percentuale di aumento della conversione in vendita di un prodotto o servizio grazie ad una buona media delle recensioni, secondo l’autorevole istituto di ricerca e statistica Spiegel, inoltre un test su due prodotti/servizi di pari qualità e costo ha rilevato che viene scelto quello con più recensioni, insomma lo strumento è sicuramente capace di condizionare la scelta di un consumatore.

Ma cosa succede nel settore del Sex Work? Anche in questo ambito una buona recensione può determinare la scelta nella moltitudine di offerta che si trova on line. Escort Advisor ha chiesto alla Psicoterapeuta e Sessuologa Roberta Rossi di analizzare il comportamento degli utenti a riguardo.

Cosa spinge un utente a condividere con gli altri una sua esperienza intima con una escort contattata sul sito attraverso una recensione?

Il mondo delle sex workers si sta espandendo a vista d’occhio, e non stupisce che sia emersa l’esigenza di avere dei riferimenti precisi rispetto alla persona che si andrà ad incontrare.  Rispetto alle motivazioni maschili, andando oltre l’aspetto di sicurezza personale e sanitario, evitare truffe e raggiri e sapere di essere in un ambiente “sicuro”, ci sono probabilmente anche degli aspetti di ostentazione della stessa esperienza: io uomo che son stato con quella donna ti racconto come è andato l’incontro, a volte con dovizia di particolari, rasentando anche una forma di esibizionismo. L’esposizione alla quale i social ci hanno abituato ha ormai messo tutti nella condizione di volere e poter dire la propria, anche in aspetti così personali, pur se in una piattaforma dedicata.  La necessità di raccontarsi, celata dalla voglia di condividere ed aiutare gli altri uomini a scegliere per il meglio, può nascondere un tentativo di standardizzazione dell’esperienza stessa, con il sentirsi parte del grande mercato che coinvolge sia uomini che donne, anche se con ruoli diversi. Non ultimo la buona recensione potrebbe essere una sorta di captazio benevolentiae, cioè un modo per conquistare la simpatia della donna, e trarne un giovamento in un incontro successivo, creando una sorta di fidelizzazione.   

Perché il racconto di un altro utente influisce sulla decisione di contattare una escort piuttosto che un’altra?

Conoscere l’esperienza degli altri funziona un poco come una bussola, aiuta ad indicare la strada da privilegiare, ovviamente tenendo conto dei criteri personali. Questo presuppone che l’esperienza si ripeta con la stessa modalità e le stesse caratteristiche e in questo senso la recensione può a volte essere ingannevole, perché comunque stiamo parlando di un incontro tra due persone. Comunque la recensione fornisce dati a volte, come abbiamo detto, molto personali che possono orientare rispetto la scelta, ma anche rispetto alla richiesta.

Secondo i dati della ricerca nella priorità di lettura (39%) cerchiamo prima le recensioni recenti e, con notevole interesse, anche quelle negative (22%). Ma cosa attrae il consumatore a cercare la recensione negativa?

La recensione negativa mette nero su bianco cosa non è andato; quindi, è una sorta di avviso ai naviganti, che per alcune persone diventa più importante di cosa, invece, è andato bene. Si tratta nella gran parte di professioniste che sanno fare il loro lavoro e lo si dà per scontato, appunto per questo però conta di più quello che non ha funzionato.

I dati rivelano che l’81% degli utenti si aspetta una risposta quando lascia una recensione negativa. In questo settore una recensione fino a tre stelle con la risposta della escort che spiega la sua versione ha una importanza maggiore?

Direi di sì, perché mette a confronto, appunto, le opinioni delle due persone che si sono confrontate e io che leggo la recensione ho i due punti di vista dai quali posso trarre la mia opinione. Inoltre, rispondere ad una recensione significa che il rispondente attribuisce un valore alla recensione, positiva o negativa che sia, e questo in genere viene apprezzato come segnale di riconoscimento personale.

Il criterio di valutazione sul sito Escort Advisor ha permesso di raggruppare per tipologia di esperienza, raccontata dagli utenti mediante le recensioni, evidenziando le rispettive proporzioni tra quelle deludenti, medie e ottime. Il grafico mette in evidenza la crescita dal 2014 delle recensioni pubblicate, mettendo a confronto la qualità dell’incontro.

Da un punto di vista psicologico, cosa comporta ricevere una recensione e rispondere?

Per le sex workers creare un profilo su una piattaforma che prevede le recensioni evidentemente significa trarne profitto. Le ragazze non sono probabilmente turbate dalle recensioni, ma anzi le ricercano e ne fanno uno strumento di lavoro che permette di scremare in entrata la clientela, rendendo esplicita l’offerta. In fondo anche per loro credo che valga la forma di apprezzamento che ricevono, il fatto che vengano ritenute brave, e magari con qualche particolarità che le differenzia da altre. Diventa una sorta di vetrina dove offrire la loro prestazione.

La dottoressa conclude: Insomma, sembra che il fenomeno recensioni possa rendere maggiormente virtuoso il meccanismo, gli uomini recensiscono la loro esperienza, le sex workers ricercano la recensione buona, ne va del loro lavoro e della loro reputazione, per arrivare ad una maggiore soddisfazione di entrambi.

Altro dato significativo è la media recensioni ogni mille abitanti. Secondo Escort Advisor, le 5 province più virtuose dove si scrivono più recensioni in base al numero di abitanti sono: Cagliari, Rimini, Oristano, Verona e Parma.

Istogramma Interattivo Top 5

Sarebbe interessante vedere cosa succederebbe se si potessero avere anche le recensioni sugli uomini prodotte dalle sex workers, questo permetterebbe in parte di pareggiare l’esperienza, e renderebbe probabilmente più divertente il tutto.

EA Insights è l’osservatorio sulla prostituzione online di Escort Advisor

Tutti i contenuti di EA Insights sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte con la dicitura: “EA Insights, l’osservatorio sulla prostituzione online di Escort Advisor”

EA Insights – Tutti i diritti riservati – Copyright 2023