Le 14 del lunedì sono l’ora della trasgressione

Una delle maggiori curiosità di chi non conosce il settore delle escort, è quale sia il momento della settimana in cui c’è il massimo del traffico e della attenzione.

E’ facile che si pensi che i momenti di massima frequentazione dei siti (come accade un po’ per il porno) siano la sera e il weekend.

In verità, già ad una primissima indagine si nota come questo non sia vero, ed anzi: il momento di massimo picco di traffico sia la pausa pranzo del lunedì.

Per prima cosa esaminiamo il livello di traffico per giorno della settimana: questo ci fa subito balzare agli occhi come gli accessi tendano a diminuire costantemente, partendo dal lunedì, per poi crollare durante il fine settimana.

Proviamo quindi a rendere questa analisi ancora più granulare, esaminando non solo il giorno della settimana ma la fascia oraria del lunedì in cui si concentrano il massimo delle sessioni.

E’ subito evidente come siano tutti “orari lavorativi”, ed in particolare come i momenti intorno alle pause (pranzo e caffè) siano quelli di maggior picco.

Come è possibile?

Le possibili spiegazioni sono diverse:

IL WEEKEND
Oltre il 50% dei clienti delle escort sono uomini sposati, e dunque una delle teorie è che sia una reazione al weekend passato in famiglia.

GESTIONE DEL TEMPO
La frequency media (ovvero il ritmo medio di frequentazione del sito da parte degli utenti) sui siti di escort è per il 30% di una volta a settimana e per il 70% di una volta al mese, e si può dunque ipotizzare che la finestra del lunedì fra le 14 e le 15 sia il momento di “pianificazione” della propria settimana (lavorativa e non).

I dati alla base di queste ipotesi

Queste teorie sono però supportate dal fatto che andando a vedere le fasce orarie di tutta la settimana con il maggior traffico notiamo che la sera del weekend sono stabilmente agli ultimi posti, e che le pause lavorative dei primi giorni della settimana la fanno invece da padrone.

Google Analytics: visite ad Escort-Advisor.com
ordinate per fascia oraria nella settimana media

Per avere maggiori informazioni sulla tua zona o su altre curiosità clicca qui.